Come scegliere il fotografo per il matrimonio?

1173
0
CONDIVIDI

Come scegliere il fotografo per il matrimonio?

La scelta del fotografo di matrimonio è uno dei momenti più importanti dell’intera fase di preparazione delle nozze e per questo è importante che sia effettuata nel modo giusto. Le fotografie e il video resteranno nel tempo come il più importante ricordo tangibile delle nozze e per questo costituiscono un aspetto che non può essere assolutamente sottovalutato.

La prima cosa da fare è accertarsi della qualità dell’attrezzatura che il fotografo andrà ad utilizzare per il servizio. Non bisogna mai preoccuparsi di chiedere, anche con domande molto esplicite, quale tipo di macchina fotografica verrà impiegata, se saranno utilizzati accessori aggiuntivi, come flash esterni, diffusori flash, riflettori e via dicendo. Il fotografo ha il compito di spiegare agli sposi per filo e per segno come intende operare e con quali strumenti.

Prima di prenotare il fotografo per il servizio delle nozze, occorre valutare attentamente il suo portfolio, facendo attenzione ai lavori che sono stati pubblicati dallo stesso per farsi pubblicità, ma anche agli eventuali commenti dei clienti che hanno già provato il suo servizio e ne sono rimasti soddisfatti. Il portfolio dello studio è in genere disponibile sul sito internet del fotografo, ma se così non fosse, deve essere assolutamente richiesto al professionista, che lo mostrerà con piacere ai futuri sposi.

Un altro aspetto molto importante è il tempo che il fotografo avrà intenzione di dedicare al servizio fotografico di matrimonio. In questo senso ci sono infatti delle differenze sostanziali nel modo di operare. Alcuni fotografi tendono a dare priorità alle fotografie scattate in casa e durante la cerimonia, mentre si soffermano meno sul ristorante. Alcuni preferiscono anticipare il momento della torta, così da poter chiudere il servizio nel primo pomeriggio, senza doversi trattenere a lungo. Questa è anche molto spesso una scelta economica, che consente agli sposi di risparmiare sul costo finale. Ovviamente se il fotografo offre la propria disponibilità per meno ore, anche il costo del servizio sarà ridotto. Qui gioca un ruolo fondamentale la volontà degli sposi. Se questi ultimi ci tengono particolarmente a immortalare ogni momento, non solo la torta ma anche gli scherzi con gli amici e i balli, è evidente che dovranno richiedere al fotografo di restare con loro per l’intera giornata.

In alcuni casi è lo stesso fotografo a proporre agli sposi anche il servizio video. Se si decide di affidare entrambi i lavori alla stessa persona, o meglio allo stesso studio, occorre accertarsi di alcuni elementi che possono fare davvero la differenza. Fondamentale è che il fotografo sia accompagnato da uno staff di professionisti in grado di supportarlo nel corso del lavoro. Oltre a un assistente personale che lo aiuterà con il trasporto delle attrezzature e nella fase tecnica di realizzazione del servizio fotografico, lo stesso dovrà garantire la presenza di una o più persone addette al video. Guarda per alcuni esempi: Video matrimonio RomaVideo matrimonio Milano

Importante, infine, è informarsi su quale sarà il formato in cui le fotografie verranno realizzate e poi consegnate agli sposi. Su questo aspetto i fotografi hanno ciascuno una propria linea di pensiero. Alcuni consegnano ai clienti direttamente i file jpg ottenuti dallo sviluppo dei raw realizzati al momento dello scatto. Altri invece preferiscono rilasciare semplicemente dei provini, per poi procedere allo sviluppo delle foto su specifica richiesta degli sposi.
Per quanto riguarda il video, infine, la consegna avviene normalmente su dvd, anche se in alcuni casi ci sono fotografi e filmaker che preferiscono utilizzare il blu ray o che magari lo mettono a disposizione in caso di specifica richiesta. Prima di prendere accordi, dunque, sono propri gli sposi a doversi chiarire le idee cercando di capire qual è il prodotto finale che intendono ricevere. Altro cosa utile può essere la richiesta del file semplicemente su chiavetta USB o hard disk, per poterlo spostare su più dispositivi e magari pubblicarlo anche online.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here